Giuseppe Abbagnale spiega le ragioni della ricandidatura a presidente FIC

Carissimi tutti, dopo qualche giorno torno a scrivervi per ringraziarvi delle numerose attestazioni di stima che ho ricevuto dopo aver ufficializzato la mia ricandidatura a Presidente della nostra Federazione. Testimonianze molto importanti poiché mi hanno fatto comprendere di essere riuscito a trasmettere delle positività a tutti voi. Chi mi conosce sa che durante la mia vita dirigenziale in genere, e negli ultimi quattro anni in particolare, ho sempre lavorato con estrema passione condividendo le mie decisioni e iniziative con tutte le persone che ho avuto al mio fianco. Vi scrivo, come è ovvio che sia, perché io cerco nuovamente il vostro sostegno, sarebbe incoerente sostenere il contrario, per continuare il lavoro incominciato all'inizio del quadriennio che si sta per concludere.

Mi ricandido stimolato anche dal calore delle persone che ho incontrato, e incontro giornalmente, dalla loro stretta di mano amichevole e decisa come lo sa fare la gente del canottaggio che, guardandomi negli occhi, mi dice che sto facendo bene o anche male e, quindi, mi piacciono anche quelle persone che mi criticano a viso aperto. Sono queste le persone che ammiro perché sono le donne e gli uomini che remano e sono i custodi dei valori remieri che tutti amiamo e con cui tutti ci distinguiamo durante la nostra vita fatta anche di altre cose e non solo di canottaggio. Questa e-mail però è anche l'occasione per ringraziare chi di voi, oltre le mie più rosee aspettative, mi ha inviato le proprie idee di canottaggio, forse alcune troppo personalistiche, ma molte altre di interesse comune che io e la mia preziosa squadra, fatta di Andrea, Antonio, Dario, Davide, Luciano, Mario e Michelangelo, stiamo valutando per inserirle nelle linee programmatiche per il prossimo quadriennio.

Anche le critiche vengono analizzate perché ci permettono, e mi permettono, di comprendere come e dove poter migliorare. Quindi grazie davvero a tutti, come ringrazio anche quelle persone che incontro e che a voce mi portano a conoscenza dei problemi delle società piccole e grandi e per le quali abbiamo fatto e faremo ancora tanto poiché sono il motore della nostra Federazione e del nostro canottaggio. Quel canottaggio che amiamo e con cui ci identifichiamo quando vediamo il tricolore svettare sul pennone più alto. Grazie, infine, del vostro tempo che avete speso nel leggermi e nel continuare a leggere quanto contenuto nel sito www.giuseppeabbagnale.it.

Grazie

Giuseppe Abbagnale

©2019 Giuseppe Abbagnale. Tutti i diritti riservati.

Search